Fantàsia - Banner

Gli Spettacoli

La porta di Atreyu

La porta di Atreyu

"Suggestioni…"
Una maestra di violino ed un antico maestro di fisarmonica si incontrano nel mondo della fantasia con brani che emozionano il cuore e deliziano l’udito.

Elena Rocchini e Fabrizio Gronchi

L’Angolo di Eurasia

L’Angolo di Eurasia

I bambini potranno sperimentare il piacere di cavalcare, senza paura, dei pony; adorabili cavalli di dimensioni ridotte, immaginando, come ne Lo Hobbit, di essere cavalieri o principi in sella a magici unicorni.

Associazione Baio Oscuro

Umbrosus

Umbrosus

"Onirlem, il popolo del Lago Oscuro"
Un popolo misterioso un tempo viveva lungo le sponde del Lago Oscuro, un calice d’Acqua libato al Cielo laddove la Terra finisce e gli cede il passo. Si dice che fossero creature dell’occulto, oscuri signori forgiati dal fuoco di ancestrali paure, silenziosi guardiani del sottosuolo e custodi delle vette più inaccessibili, che soltanto di rado scendevano in mezzo agli Uomini, portando in dono antichi segreti.

Associazione Culturale Ipotesi Teatrale

I tunnel di Poenari

I tunnel di Poenari

“Il Giardino dei Misteri”
All'ingresso di questo terrificante "Tunnel" sarete accolti da colui che è l'incarnazione dell'incubo e della paura: il Conte Dracula e dalle sue figlie, le contessine.  Sarà lo stesso conte ad introdurvi in questo viaggio fantastico alla ricerca di qualcosa di molto prezioso e di un segreto inconfessabile. Agguati, trabocchetti, orride presenze, molte saranno le prove da superare e molti i pericoli da evitare. Nella tana del lupo, al cospetto di un fantasma, nelle grinfie di un brigante e infine ... dovrete esser bravi a sfuggire dai pericolosi artigli della Nera Regina.

Compagnia Barraca

La casa delle streghe

La casa delle streghe

“Fabulae Jannarae”
Quest’anno i bambini di Gambassi saranno chiamati a delle vere e proprie prove di coraggio … Riusciranno i nostri piccoli eroi ad avvicinarsi ed entrare nella piccola casa delle Streghe ricavata da un cespuglio nascosto nel parco? E a rispondere alle loro insidiose domande? Tutti coloro che supereranno queste prove in premio … La Noce del Coraggio

Compagnia dell'Atto Comico

La gola di Féldor

La gola di Féldor

“Leggero”
Leggero è un felice connubio di comicità struggente e di malinconia delicata. Leggero è una piuma, il suo volo e il suo tentativo di planare, su ogni volto,a strappare un sorriso. Leggero è un cabaret musicale con pupazzi, adatto ad ogni pubblico e pronto a raggiungere ogni piazza.

Compagnia Follemente

Pulcinella, morte e miracoli

La gola di Fèldor

Pulcinella, morte e miracoli
Il destino di Pulcinella è quello di trovarsi di fronte alle sfide della vita con la sua ineguagliata simpatia, in questo caso lo fa senza l'uso della parola, muovendosi su una colonna sonora che rende lo spettacolo ora delicato ora avvincente affascinando il pubblico con la sua semplicità.

Italo Pecoretti

L’angolo di Fifinella

L’angolo di Fifinella

“Gioca la Piazza”
Trenta giochi da tavolo, in legno e materiali poveri, che trasformano una piazza in un’area di gioco e divertimento per tutta la famiglia. La forza dell’animazione sta nella sua straordinaria capacità di offrire un'attività ludica e ricreativa non banale e attiva che ha come protagonisti i cittadini, che giocano e si divertono in prima persona vivendo diversamente gli spazi urbani.

Terzo Studio progetti per lo spettacolo

L’angolo di Fifinella

L’angolo di Fifinella

“Il chiosco dei Dolci Desideri”
Nell'angolo di Finfinella devi cercare in una veste assai speciale un chiostro del tutto originale.
Nastri, fiocchi e alberi di caramelle ci sono cose particolari e belle.
Zucchero filato potrai trovare libri da leggere e colorare e per sogni fatati palloncini colorati.
Caramelle, marshmallow e lecca lecca da consumare in tutta fretta.
Il chiostro dei dolci desideri scaccia via i cattivi pensieri!.
Venite bambini, il chiosco vi aspetta con tanti dolcetti, per una giornata perfetta.

Sara Pratesi

La landa di Porlock

La landa di Porlock

“La nuova battaglia dei cuscini”
L'idea nasce dal ricordo degli scontri all'ultima piuma cha da bambini, tra fratelli, si facevano sul letto prima di andare a dormire: qui il gioco viene centuplicato più e più volte, diventando uno spettacolo di piazza esplosivo, divertente e di grande coinvolgimento.
Uno spazio opportunamente attrezzato accoglie il pubblico prima dell'inizio dello spettacolo: tutto è già pronto!

Compagnia Il Melarancio

Teatro Pampulu Pimpulu

Teatro Pampulu Pimpulu

"Fil di ferro Puppet Show”
Il progetto nasce da una ricerca durata tre anni durante i quali sono stati raccolti rottami, oggetti vecchi, rotti, abbandonati. Gli oggetti sono stati, dissezionati, riassemblati, sovrapposti, fino a creare bizzarre, imprevedibili, talvolta inquietanti, creature robotiche, antropomorfe e zoomorfe, la cui composizione descrive anche caratteristiche e contiene storie. Ogni oggetto è stato scelto e assegnato in base alla forma, al significato, all’uso, creando un gioco di riferimenti e significati. Lo spettacolo si pone come obbiettivo di creare una serie di “riflessioni pratiche”, in chiave satirica e spesso grottesca, sulla dicotomia naturale/artificiale, mettendone in discussione il contrasto e chiedendosi dove e perchè tracciare un confine. Fino a che punto abbiamo il controllo della tecnica che produciamo? Riusciamo ad accorgerci quando i fili del controllo scivolano via dalle dita? Come lo scienziato Frankestein, Sputnik e Laika giocano a creare la vita e, proprio come il mostro composto di cadaveri, anche le loro creature sfuggiranno, inevitabilmente e letteralmente, di mano.

Terzo Studio / All'Incirco

Patatrac

Teatro Pampulu Pimpulu

Patatrac
Uno spettacolo coinvolgente e sorprendente, ricco di comicità e poesia che richiama alla mente l’antica arte circense del clown-musicista. I due attori-musicisti si scontrano a suon di strumenti tradizionali, modificati e di propria invenzione fino ad arrivare al coinvolgimento del pubblico dove a quel punto lo show si trasformerà in un cabaret di sketch musicali nei quali i veri protagonisti sono gli spettatori. Le scenette consistono in brevi pezzi musicali di grande virtuosismo, eseguiti dagli spettatori chiamati sul palco. Si alternano scenette con un solo spettatore solista, fino ad arrivare ad una band di sei spettatori musicisti ed un finale con un’orchestrazione totale del pubblico.

Delikatessen Duo

La radura dei laboriosi

La radura dei laboriosi

“Orco Pasticcere”
Un laboratorio molto pasticciato con l’Orco Pasticcere, per realizzare con gli ingredienti delle proprie paure qualcosa di buono da mangiare.. La casetta di Hansel e Gretel verrà divorata in un rito collettivo da tutti i bambini. Alle 20 la casetta di Hansel e Gretel verrà divorata in un rito collettivo da tutti i bambini.

Opera Waiting con Gabriele Ciacci - premio nazionale panettone creativo

Dagli stracci alla carta

La radura dei laboriosi

Dagli stracci alla carta
Nella bottega di un mastro cartaio tra le antiche attrezzature per scoprire come nasce un foglio di carta con la cellulosa ricavata dagli stracci come si fa da 800 anni. In funzione dell’età dei partecipanti sarà adattata una breve storia della carta e poi si proverà a fare i fogli, e dopo averli stesi ad asciugare si potrà portarne a casa uno.

Associazione Emporium Athestinum

Nella bottega di un grande stampatore

La radura dei laboriosi

Nella bottega di un grande stampatore
Alla scoperta della stampa a caratteri mobili e della sua importanza per la diffusione della cultura. Tra le antiche attrezzature , il torchio di Gutenberg, i piccoli torchi e i caratteri mobili si scoprirà l’arte tipografica e si proverà a creare e stampare.

Associazione Emporium Athestinum

Il mercato della Fantasia

Il mercato della Fantasia

“I Giani delle arti“
I Giani venuti dal Paese delle Arti allestiranno un mercato coloratissimo, pieno di oggetti e cose fatte con le loro mani !

Biblioteca di Hogwarts

Biblioteca di Hogwarts

Parole contrariate.
Natura, razionalità, realtà, immaginazione.
Funzionando... naturalmente.
Lo specchio giocherellone.
Quanti significati ha un numero?!

Gigliola Burresi

La terra di mezzo

La terra di mezzo

“L’orologio e l’incantesimo nel tempo”
La strega Grysente leggerà la parte iniziale della Fiaba “L'Orologio e l'Incantesimo del Tempo”. A seguire si svolgerà un laboratorio di disegno con i bambini. Per ogni singolo personaggio saranno mostrati degli accessori che lo caratterizzano. Sarà poi letta una piccola descrizione del personaggio, dopodiché i bambini avranno mezz'ora di tempo per disegnarlo. Alla fine del laboratorio, commenteremo i singoli disegni e poi sarà mostrato il personaggio che io ho creato e al quale si sono ispirati.

Daniela Lotti

Tante storie

La terra di mezzo

Tante storie
Alessandro Gigli, con i suoi allestimenti e la sua esperienza trentennale, non propone spettacoli, bensì un programma teatrale di grande qualità che si snoda nell’arco di due ore.
Monta la pedana con il telo del contastorie ed eccolo esibirsi con grande energia e qualità raccontando ora "La Bella e la Bestia", ora "L'Uccello Grifone", or “Pinocchio”.
Accanto ecco la baracca dei burattini dove le durissime teste di legno si muoveranno con ritmo perfetto nei tempi di apparizione/sparizione, nell'alternarsi di rincorse e bastonate, nei ritmi narrativi. Azioni che magicamente sanno integrare la tradizione burattinesca toscana (più impostata sul racconto) con quella napoletana (più impostata sull’azione) per un risultato a davvero esilarante e sorprendente. I protagonisti potranno essere indifferentemente “L’angelo e il Diavolo”, “Gianni e il coccodrillo”, o grandi amori con contendenti in lotta.
Ed ecco ancora l’organetto di Barberia e la sua musica meccanica interrotta soltanto dal fluire delle rime e dalle filastrocche inventate da Gigli.

Terzo Studio / Alessandro Gigli

Intermezzo incantanto

Intermezzo incantanto

“Alla ricerca dell’oggetto magico”
Il gioco inizia con la narrazione della storia di Futaba, la principessa delle fate, che si svolgerà attraverso l'ausilio del Kamishibai, un teatrino bidimensionale in legno di origine giapponese. La narrazione è l'inizio del gioco e verrà ripetuta ad intervalli di 30 minuti. Dopo l'ascolto della storia i bambini, suddivisi in squadre supportate dall'aiuto di un genitore, saranno coinvolti in un'avvincente caccia al tesoro in cui dovranno andare alla ricerca di un oggetto magico che permetterà alla principessa di tornare nel suo mondo fatato. Durante questo avventuroso percorso che li condurrà nel mondo fantastico di Fantasia incontreranno insoliti personaggi che proporanno ai bambini numerose prove da superare. Abbiamo bisogno di tanti valorosi giocatori per sconfiggere lo gnomo dispettoso ed aiutare la principessa!

Associazione i Secondi Figli e Terme della Via Francigena

La Mappa

Fantàsia - Mappa

Fantàsia
I Colori dell'Arcobaleno
Gambassi Terme, Parco Comunale 23 - 24 giugno 2018

AL LUPO, AL LUPO

Il motore metto al turbo
voglio togliere il disburbo
da trentanni a Mercantia
forse è meglio vada via
a Certaldo lascio il cuore
tutto nasce e tutto muore
poi risorge a miglior vita
cedo ad un altro la salita.
Or saluto la Zastava
ubriaca e molto brava
un saluto anche agli amici
e persino ai miei nemici
che davvero sono tanti
ma mi trattono coi guanti.
Lascerò a fra’ Cipolla
d’inveire sulla folla
mentre faccio al Drago Nero
un augurio il più sincero
auguri e baci ai tanti artisti
e perfino ai comunisti…
ai buddisti e ai cristiani
e a quelli più lontani!
Forse scherzo, non vò via
che spavento mammamia
ma vi chiedo con ardore
di mandarmi il vostro cuore
per sentire l’energia
che sprigiona Mercantia.

Il calma karma!

In certo territorio
praticò Gaio Vittorio.
Praticava a più non posso
pe’ un karma bello grosso
praticava a tutte l’ore
per sconfiggere il dolore
ed ogni sofferenza
diventava un’esperienza.
Leonardo sei da Vinci
se ogni giorno ti convinci
che sei nato in questa terra
per sconfiggere la guerra!
Se lo spirito è un po’ moscio
apri il libro e leggi il Gosho
presto smetti di russare
e comincia a recitare
e le ali mette il bruco
la farfalla è shakubuco
con lo spirito d’offerta
sempre lunga è la coperta
se la via è un po’ smarrita
se cammini e sei in salita
sai un po’ cosa ti dico
presto parla co’ un amico
con la forza di un leone
hai risolto ogni questione
ora chiudo e son maldestro
ma non scordo il mio Maestro…

Roberta
è una cuoca molto esperta
ma mi lascia un po’ perplesso
quando cuoce solo il lesso
per mangiare le sue torte
buttan giù anche le porte
per mangiare i suoi biscotti
rompon piatti e vetri rotti
zuppa di cipolle e la lasagna
ed è tutto un magna, magna.
Roberta non è secca
ma sa cuocer la bistecca
per i’ Gigli quando è stanco
cuoce sempre riso bianco
quando invece resta a dieta
la porsione è più discreta
lei cucina pe’un fratello
più robusto di un vitello
e pur troppo ha una sorella
che sopporta, è Rosella.

FANTASIA

Di Fantàsia questo è il regno
e a mostrarvelo m’impegno
non è al sud, neanche in Asia
questo regno di Fantàsia
ma quest’anno è pauroso
come un bosco tenebroso
se il coraggio non vien meno
uscirà l’arcobaleno
e ci toglierà le beghe
di sconfigger brutte streghe
siamo in cerca di un tesoro
di uno scrigno pieno d’oro
ed in piazza c’è il mercato
che qualcuno ha colorato
e di legno sono i giochi
e ci sono brutti cuochi
si racconta con il cuore
una storia  a tutte l’ore
altri giochi son di ruolo
che ti cadano a fagiolo.
ma nessuno è mai perfetto
per entrare c’è un biglietto!

Con le unghie e con i denti
con un sacco d’accidenti
io affronto ogni tempesta
ma nel cuore c’è la festa!
Mi riempiono di botte
ho le gambe mezze rotte
ma in qualunque modo vada
poi arriva la Zastava…

C’è chi vuole stare fermo
ve lo giuro, lo confermo
e chi vuole andare avanti
e davvero siamo in tanti
Chi ha paura di cambiare

chi si ferma è perduto
ma correndo lo saluto!